Tag

, ,

paella-misto-carne-pesce

Ingredienti per sei persone

  • 400 gr riso roma o carnaroli
  • 300 gr di cozze
  • 250 gr di vongole
  • 200 gr di calamari
  • 4 scampi
  • 100 gr  di mazzancolle
  • 150 gr di gamberetti
  • 1 fetta pesce spada
  • 200 gr di carne di maiale o pollo
  • zafferano
  • 1 cucchiaino di pimentos
  • peperoncino
  • Orata o pesce per fumetto
  • Brodo di pesce (il doppio del riso)
  • Mezza cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pisellini
  • 2 peperoni (giallo e rosso)

Preparazione

Pulire le cozze e versarle in un tegame con un filo d’olio. Accendere il fuoco, coprire col coperchio e lasciare cuocere per 4 minuti circa, il tempo necessario per farle aprire. Filtrare il liquido e tenerlo da parte. Conserva alcune cozze nel loro guscio per la decorazione finale.

Spurgare le vongole e dopo averle sciacquate, versarle in un tegame con un filo d’olio.  Accendere il fuoco, coprire col coperchio e lasciare cuocere per 4 minuti circa, il tempo necessario per farle aprire. Filtrare il liquido e tenerlo da parte.

Preparare il fumetto di pesce, aggiustarlo di sale e pepe e miscelarlo con il brodetto delle cozze e delle vongole. La quantità di brodo necessaria è il doppio della quantità di riso.

Prendere la padella, soffriggere in abbondante olio l’aglio e poi toglierlo, aggiungere la cipolla, aggiungere la carne tagliata a dadini e farla rosolare da entrambe le parti, aggiungere i calamari, i pisellini, i gamberetti, il pesce spada tagliato a dadini, amalgamare tutti gli ingredienti e aggiustare di sale. Aggiungere lo zafferano  e il pimentos. Quando è tutto dorato, aggiungere il brodo e lasciare a fuoco medio per cinque minuti. Versare il riso, cospargerlo e lasciar cuocere sempre a fiamma moderata per 12  minuti, senza girare.  Gli ultimi 7 minuti alzare la fiamma e infine aggiungere gli mettere scampi, mazzancolle e le cozze. Spegnere e coprire la padella con un canovaccio umido per 5 minuti (ringrazio il blog Romano Giannetti per questo consiglio)

Tagliare i due peperoni a striscioline e disporli, alternandoli, accanto agli scampi.

Per chi lo gradisce insaporire la paella con qualche goccia di limone.

Annunci